Rita D’Emilio nasce a Manoppello, Pescara, nel 1958.

Vive e lavora a San Giovanni Teatino, nel 1977 ha conseguito la maturità artistica presso la scuola d’Arte Nicola da Guardiagrele di Chieti, nella sezione ceramica, sotto la guida dei maestri Bozzelli e Bontempo.

Frequenta la facoltà di Lettere, ma rimane sempre vivo il suo interesse per la pittura. Partecipa alle prime collettive regionali. Nel 1986 nel suo studio d’Arte, approfondisce il suo interesse per le ceramiche e il vetro artistico piombato. Nel 1990 ha la possibilità di frequentare lo storico laboratorio d’Arte di vetrate artistiche di Napoli apprendendo l’antica tecnica della legatura a piombo e della pittura a grisaglia, realizzando così vetrate artistiche per importanti Chiese e per arredamenti d’interni nelle migliori case abruzzesi.

Parallelamente porta avanti la pittura ad olio ed acrilico nel suo atelier di San Giovanni Teatino. Nel 1995 istituisce la scuola bottega frequentata da allievi di varie città d’Abruzzo, instensificando la sua ricerca pittorica nella tecnica dello spessore del contenuto e nello stile pittorico, soprattutto elaborando la propria arte in una direttrice psico – sociale d’ispirazione e tematiche femminile, tesa al recupero dei canoni classici.

Profondamente ispirata dai pittori preraffaeliti ( in particolare Gabriel Rossetti e di altri antichi maestri del romanticismo e dell’accademismo ).